Supermercati, Farmacie, Edicole, Stazioni di servizio e Librerie.

Cos’hanno in comune tutte queste attività?

La possibilità di acquistare occhiali premontati da lettura.

Ma saranno davvero una buona abitudine e soprattutto, saranno la corretta soluzione visiva per tutte le esigenze?

Queste le parole di Michele Schirone, presidente degli ottici optometristi di Bari: “Ormai (gli occhiali premontati) sono venduti ovunque e sono spesso usati come standard di riferimento. L’occhiale premontato dovrebbe essere utilizzato solo in modo temporaneo o in caso di emergenza, per i motivi di mancata personalizzazione che tutti consociamo. Nessun medico coscienzioso li prescriverebbe.”

Ma partiamo dal principio e spieghiamo da cosa deriva un’affermazione così forte.

Cenni sulla presbiopia

Gli occhiali premontati venduti da supermercati, farmacie, edicole non sono in grado di risolvere i problemi di visione da lontano in quanto possiedono lenti in grado di correggere il solo difetto visivo da vicino.

Tale problematica viene definita presbiopia (dal  greco presbi “vecchio” e opia “vista”), che si manifesta in maniera fisiologica solitamente dopo i 40/45 anni di età.

Certo oggi appare fuori luogo definire “anziano” un individuo che abbia appena raggiunto i cosiddetti “-ANTA”, soprattutto considerando che con l’aumento dell’età pensionabile le necessità visive legate all’ambito lavorativo richiedono una soluzione visiva valida, che consenta di restare pienamente operativi e produttivi anche dopo l’insorgere della presbiopia.

 

Ma cosa succede al nostro occhio dopo i 40 anni?

cristallino  e presbiopia

Il cristallino (la lente di ingrandimento naturale posta all’interno del nostro occhio) comincia a perdere la propria elasticità, rendendo difficoltosa la messa a fuoco degli oggetti posti a distanze ravvicinate.

 

Generalmente il primo presbite (colui che soffre di presbiopia) si rende conto della nuova condizione quando:

Diventa necessario allontanare gli oggetti per poterli vedere in maniera nitida;

- Avverte frequenti mal di testa dopo letture prolungate;

- Percepisce una sensazione di vista annebbiata a brevi distanze

In assenza di un’adeguata correzione ottica anche un hobby come leggere, dipingere o costruire modellini in scala può trasformarsi in un incubo.

Come si correggere la presbiopia?

La presbiopia può essere corretta attraverso l’utilizzo di lenti positive ( sulle confezioni degli occhiali premontati troverete infatti la dicitura della diottria indicata come +1.00 +1.50 +2.00 ecc…).

E siamo arrivati così al nocciolo della questione.

 

Perché non dovremmo quindi affidarci alla correzione proposta dagli occhiali premontati?

Esistono almeno 6 validi motivi per dimostrare che l’utilizzo degli occhiali premontati può risultare inadeguato, soprattutto per un utilizzo prolungato e costante.

- Spesso il primo presbite presenta già altri difetti visivi da lontano (miopia, ipermetropia e astigmatismo). In questo caso l’occhiale premontato risolverà il solo problema da vicino e dovrà essere costantemente rimosso e sostituito con l’occhiale con lenti per lontano. 

- Anche qualora il primo presbite non presenti difetti visivi da lontano, l’occhiale premontato andrebbe comunque rimosso in quanto non adatto alla visione di oggetti posti a distanza.

- Gli occhiali premontati esposti nei supermercati e nelle edicole sono prodotti in quantità industriali seguendo parametri standard.

- L’assenza di personalizzazione rende gli occhiali premontati inadatti per coloro che presentano diottrie diverse nei due occhi, in quanto realizzati con entrambe le lenti uguali.

- La standardizzazione degli occhiali premontati non consente un centratura appropriata. Ogni individuo ha una precisa distanza tra i due occhi che deve essere rispettata, in fase di montaggio delle lenti, per consentire una corretta visione priva di effetti prismatici e distorsioni. Senza entrare troppo nel dettaglio, immaginate un grosso acquario dalla superficie curva. Guardandolo frontalmente i pesci ci sembreranno definiti e di dimensioni reali. Osservandolo invece da una prospettiva laterale gli animali marini ci sembreranno deformati e distorti. Lo stesso principio, anche se meno percettibile, può essere applicato alle lenti oftalmiche. E’ facile immaginare come tali inesattezze possano incidere su una corretta visione, causando fastidi e visione sfocata.

distanza interpupillare, centratura occhiali

- Visto e considerato il prezzo generalmente pagato ( circa 10 euro) non ci si può aspettare una qualità accettabile, ne per quanto riguarda i materiali delle montature ne tantomeno per le prestazioni delle lenti oftalmiche. Tali lenti sono del tutto prive di trattamento indurente e antiriflesso.

 

Conclusioni

Non è nostra intenzione demonizzare l’utilizzo di occhiali premontati, bensì mettere in guardia il consumatore da un utilizzo inappropriato degli stessi.

Possono essere indubbiamente un valido alleato in situazioni di emergenza e come occhiali di scorta, ma è sempre buona abitudine, dato che stiamo parlando della vista ( forse il più importante dei nostri sensi ) consultare il parere di ottici e optometristi esperti, per individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze visive.

 

Richiedi un Appuntamento 

per una consulenza gratuita

con i nostri Professionisti 

oppure 

Lascia un Commento

qui sotto 

 

Grandi Occhiali

Occhiali per passione

 

 

Sperando che questo articolo abbia fatto chiarezza su alcuni dubbi e che sia stato di tuo gradimento ti invitiamo a condividerlo con le persone che potrebbero essere interessate all’ argomento.

Seguici sui nostri canali social Facebook e Instagram e rimani aggiornato sulle novità e promozioni